Archivio: Evidenza

Caritas diocesana

Quaresima di Carità

Raccolta diocesana pro Albania

“Quaresima di Carità”, questo è il titolo scelto dalla Caritas della Diocesi di Molfetta – Ruvo – Giovinazzo – Terlizzi per sensibilizzare la Chiesa diocesana e la comunità tutta al sostegno dei fratelli dell’Albania colpiti dal terremoto in un tempo propizio come quello Quaresimale. Sin da subito, infatti, Caritas Italiana si è attivata sul territorio al fianco di Caritas Albania per l’avvio di interventi d’urgenza e supporto alla popolazione in 35 tra villaggi e città in favore di 5.500 persone.

Caritas diocesana

Giornata di raccolta del farmaco

dal 4 al 10 febbraio 2020

Torna l’appuntamento con la raccolta del farmaco. Abbiamo bisogno di una condivisione e di una raccolta che è per i più poveri una risorsa di salute e serenità. Sono tanti i fratelli che hanno goduto della generosità di molti, ma viste le richieste che superano le nostre possibilità chiediamo un maggior impegno.

Luce e Vita

Video: Paolo Cortellessa all’evento diocesano sull’8xMille

Mercoledì 4 dicembre 2019

Sarà il dott. Paolo Cortellessa, Responsabile Centro Studi del Servizio nazionale per il sostegno alla Chiesa Cattolica, a tenere la relazione fondamentale durante l’evento organizzato dal settimanale diocesano Luce e Vita.

Editoriale del 17 novembre 2019

La speranza del povero non andrà mai delusa

III Giornata mondiale del Povero

Dopo la dimensione diocesana e quella cittadina, quest’anno il Vescovo e la Caritas hanno stabilito che la terza giornata dei poveri fosse vissuta a livello parrocchiale e ciascuna comunità si è organizzata con momenti di preghiera, di riflessione e di convivialità perchè non sia una giornata tra le altre.

Luce e Vita - Attualità

Open Arms: “La situazione a bordo è drammatica, non si può aspettare un minuto in più”

di M. Chiara Biagioni

“Sono salito a bordo della Open Arms la scorsa settimana. Erano lì da sette giorni e le condizioni già allora erano drammatiche. Non credo che ad oggi quelle persone possano aspettare un minuto in più”.