Tag: editoriali

Luce e vita - Editoriali

La memoria si fa Storia

Domenica 20 novembre

Una sorta di “puzzle dei ricordi”, una lunga e piacevolissima chiacchierata quella che ho intrattenuto con Pippi, come mons. Giuseppe De Candia (nella foto) mi ha confidato era solito chiamarlo don Tonino, con quella confidenza e familiarità nata ai tempi in cui entrambi frequentavano il Liceo nel seminario regionale qui a Molfetta, condividendo studio, preghiera e … accese partite di calcio. Un “puzzle dei ricordi” in cui le tessere sono stati gli aneddoti di un sacerdote, allora cinquantenne, e i miei ricordi, allora giovinetto, dell’epoca in cui ci preparavamo a vivere l’ingresso del nuovo vescovo in diocesi quarant’anni fa. 

Luce e vita - Editoriali

Quella mano gelida sul mio corpo

Domenica 13 ottobre 2022

Si celebra il 18 novembre la II Giornata nazionale di preghiera della Chiesa italiana per le vittime e i sopravvissuti agli abusi, per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili. Non possiamo mai abbassare la soglia di attenzione. Il racconto di una triste storia di molti anni fa. Dolore e consolazione

Luce e Vita - Editoriali

Grazie Santità per essere nostra guida “sui suoi passi”

Editoriale del 6 novembre n.36

Lo scorso weekend, dal 28 al 30 ottobre, l’incontro nazionale di circa duemila giovani delle diocesi italiane. quindici i nostri. Segni del tempo è il titolo. Tre semplici parole che ricordano che ciascuno di noi è chiamato a lasciare il proprio segno in questo tempo

Luce e vita - Editoriali

Le parole chiave della santità di don Tonino

Impariamo dal Venerabile don Tonino a vivere la nostra santità

1° novembre Giornata della santificazione universale. Impariamo dal Venerabile don Tonino a vivere la nostra santità. Con quegli atteggiamenti da lui vissuti in pienezza
e consapevolezza, è possibile anche per noi avere uno stile di vita alla sequela del Signore

Luce e vita - Editoriali

“Abbracciami” don Tonino si racconta in un albo. Recensione

Domenica 30 ottobre 2022

abbracciami

Quando abbiamo tra le mani il libro intitolato Abbracciami – ed. Luce e Vita 2022 – comprendiamo perché i testi cartacei sono e saranno insostituibili.
Le caratteristiche dell’albo illustrato sono la rapidità e la visibilità dell’informazione. Nicoletta de Candia ed Emanuela Maldarella rispettando la tecnica delle sequenze di immagini e testo, hanno curato Abbracciami, dedicato al grande don Tonino Bello, già vescovo della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi, a distanza di trent’anni dalla sua dipartita e quaranta dal suo episcopato.

Luce e Vita - Attualità

La presenza di un silenzio. La Politica torni tra le strade

da Luce e Vita n.33 del 16 ottobre 2022

L’astensione massiccia dalle urne è sintomatica di un disagio a più livelli e va pertanto letta nella sua complessità, per comprendere motivazioni e individuare possibili strade future. Si insedia un Parlamento e un Governo che dovranno tornare a “servire” più che “servirsi dei cittadini. Destra o sinistra al governo, la Persona resti al centro!

Luce e vita - Editoriali

E se il 30 ottobre levassimo alta la nostra voce?

Domenica 16 ottobre

marcia_della_pace_molfetta_2017

“Che cosa deve ancora succedere? Quanto sangue deve ancora scorrere perché capiamo che la guerra non è mai una soluzione, ma solo distruzione? In nome di Dio e in nome del senso di umanità che alberga in ogni cuore, rinnovo il mio appello affinché si giunga subito al cessate-il-fuoco. Tacciano le armi e si cerchino le condizioni per avviare negoziati capaci di condurre a soluzioni non imposte con la forza, ma concordate, giuste e stabili” (Angelus 2/10).

Luce e vita - Editoriali

Concilio Vaticano II una fiamma da ravvivare

Editoriale del 9 ottobre 2022

Lev 32 2022

II giorno 11 ottobre 1962 si apriva in forma solenne il Concilio Vaticano II. Una data che non può passare inosservata perché ha segnato un momento importante nella storia della Chiesa. Il Concilio Ecumenico Vaticano II, per ispirazione di papa Giovanni XXIII, è stato il momento maturo che ha permesso al deposito della dottrina della fede di essere tradotto in un linguaggio più comprensibile alle domande dell’uomo contemporaneo inserito in un contesto culturale che stava profondamente cambiando.