Tag: Luce e Vita

Luce e Vita

Avvento familiare

Editoriale del n.39 di domenica 29 novembre 2020

Attendere chi… o che cosa? Attendiamo la famiglia.
Parafrasando un antico detto, ci vien voglia di dire: famiglia, attendi te stessa! Il filosofo Diogene girava per Atene in pieno giorno con una lanterna accesa e a chi gli chiedeva cosa stesse facendo, rispondeva: “cerco l’uomo!”. Se non fossimo tacciati di pazzia, anche noi vorremmo fare la stessa cosa, girare in pieno giorno per i nostri condomini, bussare agli appartamenti e chiedere: cerco la famiglia!

Luce e Vita

Videorassegna di Luce e Vita n.37 del 15 novembre 2020

a cura di Paola de Pinto e Alessandro Capurso

Paola de Pinto

Editoriale: IV giornata mondiale dei poveri (M.M. Nicolais), Attualità: Nota di Libera circa le indagini sugli appalti a Molfetta; Comunicazioni sociali: In chiesa o in rete? (G. Gragnaniello); #Perlavita. Nonni battono i nipoti. Preoccupante indice di vecchiaia (L. Pisani); Paginone: Visita pastorale a San Gioacchino – Terlizzi (sospesa);Testimoni: Padre Michele Stallone uomo di Cristo e martire (D. De Ceglia); Aiuto alla Chiesa che soffre: La sofferenza delle comunità cristiane in Nigeria e Siria; Lettera: Un modo diverso di concepire le feste religiose (M. Cipriani); Spiritualità (M. de Silvio); Notizie

Domenica 15 novembre IV Giornata Mondiale dei Poveri

Poveri e pandemia

Sono 4 milioni i poveri in Italia, a causa dell'impatto della pandemia

La pandemia ha aumentato le richieste di aiuto in questi mesi. Sono 4 milioni in Italia le persone che in questi mesi si stanno rivolgendo a mense o parrocchie. E nel mondo le urgenze per i poveri includono anche l’accesso ai vaccini per 80 milioni di bambini.

I redattori di "Luce e Vita Ragazzi" approfondiscono l'idea di santità oggi

La santità per me: sondaggio per adolescenti

Gli adolescenti dalla 2^ media al 2° superiore possono far sentire la loro voce e indicare esempi di santità ai giorni nostri

La santità è ancora una scelta di vita possibile? I ragazzi dei nostri giorni si sentono chiamati e come? Quali sono i santi o le figure a cui fanno riferimento?
I redattori di “Luce e Vita Ragazzi” vogliono scoprirlo chiedendolo direttamente ai loro coetanei, attraverso un questionario on line.

Luce e Vita

Videorassegna di Luce e Vita n.36 dell’8 novembre 2020

a cura di S.M.de Candia e A. Capurso

Numero 36 di Luce e Vita dell’8 novembre 2020. IN questo numero: Editoriale: Le persone omosessuali nell’abitabilità ecclesiale (V. Di Palo); Comunicazioni sociali: Una comunità reale, sul digitale (M. Parisi); Attualità: Uno sguardo alle piramidi (demografiche) (L. Pisani); Paginone: Visita pastorale alla parrocchia S. Pio X, Molfetta; Sovvenire: Un dono restituito a Giovinazzo. La cripta di San Domenico diventa salone pastorale (L. Sparapano); Agesci: Uno spazio per educare (N. Minervini); Ruvo: Ludopatia, quando il gioco diventa pericoloso (E. Di Terlizzi e T. Montaruli); Pastorale Giovanile: Ri-generazione giovani. Percorso sulla Laudato si’ (D. Patimo); Spiritualità (M De Silvio). Notizie. Disponibile nelle parrocchie e in abbonamento postale

In Europa oltre 400mila ettari di terreno naturale ingoiati dalle fiamme nel 2019

Cambiamenti climatici e incendi: il 2019 l’anno peggiore della storia recente

Presentata il 30 ottobre la 20^ relazione annuale della Commissione europea sugli incendi boschivi nel 2019. Migliora la prevenzione, ma non si riducono i danni ambientali.

Nel 2019 più di 400mila ettari di terreno naturale sono andati perduti a causa di incendi boschivi, causati dall’inasprimento delle condizioni climatiche, che indeboliscono foreste e boschi. Il Centro comune di ricerca (Jrc) della Commissione europea ha presentato la 20^ relazione annuale sugli incendi boschivi in Europa, Medio Oriente e Nord Africa ha definito il 2019 l’anno peggiore della storia recente.

Luce e Vita - Ambiente

Avvelenamento da piombo: quanto ne sappiamo?

Dal 25 al 31 ottobre è la Settimana internazionale per la prevenzione dell'avvelenamento da piombo

Dal 25 al 31 ottobre 2020 è in corso la Settimana internazionale di prevenzione dell’avvelenamento da piombo. L’OMS è da anni impegnata a combatterlo. l’Unicef nel rapporto “La verità tossica” riferisce che ne è colpito 1 bambino su 3 nel mondo, non solo nei Paesi meno sviluppati. La questione è seria anche in Italia.

Dagli esordi del suo pontificato, Giovanni Paolo II esortava indicava i pericoli di uno sfruttamento sconsiderato dell'ambiente ed esortava a una conversione

Giovanni Paolo II e l’importanza di una conversione ecologica

Nella "Redemptor hominis", Giovanni Paolo II già si chiedeva se tutto il progresso dell'uomo rendeva la sua vita davvero più umana.

Già 40 anni fa, nella “Redemptor hominis”, Giovanni Paolo II mentre considerava le minacce di uno sfruttamento senza criterio dell’ambiente da parte dell’uomo, invitava a una conversione che coinvolgesse mente, volontà e cuore.